Biblioteca e Museo

Biblioteca

La biblioteca di Accademia UNIDEE – l’Accademia di Belle Arti di Fondazione Pistoletto – è specializzata in titoli legati all’arte e alla trasformazione sociale, all’economia sociale e al design. La prospettiva è quella di una sostenibilità globale che pervada ogni settore della società civile.

Ampio rilievo è dato alle letterature “di svolta”, una raccolta di libri e opere editoriali che hanno apportato una svolta decisiva nel pensiero contemporaneo dal 1989 in poi. La collezione di volumi intende contribuire a una proliferazioni di visioni e di interpretazioni sul ruolo sociale e politico dell’arte e della scrittura.

Questi titoli – segnalati da artisti, ricercatori, scienziati, studenti, scrittori e lettori che nel corso degli anni hanno partecipato all’attività di Fondazione Pistoletto – fanno da guida nella scelta dei nuovi testi regolarmente acquisiti per garantire al nostro pubblico una selezione il più possibile completa e aggiornata.

A tutto questo si aggiunge una ricca sezione dedicata al territorio e alle guide locali. La biblioteca di Fondazione Pistoletto fa parte del Sistema Bibliotecario Nazionale all’interno del polo biellese e i suoi contenuti sono perciò ricercabili on line su www.polobibliotecario.biella.it.

Museo

La Fondazione ospita la più vasta collezione esistente di opere di Michelangelo Pistoletto. Una raccolta unica, che si snoda temporalmente dai primi autoritratti degli anni ’50 ai quadri specchianti fino ai lavori più recenti, accompagnata da un’importante collezione storica di Arte Povera.

L’articolato complesso di edifici che sorge alle pendici del Torrente Cervo, ospita infatti una variegata proposta di mostre, permanenti e temporanee, che descrivono l’opera di Michelangelo Pistoletto e dei “cantieri” di Cittadellarte.

Nell’archivio, recentemente ristrutturato e ampliato, sono conservati tutti i materiali cartacei, fotografici e audio-video concernenti il lavoro del Maestro.

Ampi spazi sono dedicati alle esposizioni temporanee dei progetti sviluppati dai molteplici Uffizi di Cittadellarte. Un intero edificio è dedicato ad accogliere il simbolo del Terzo Paradiso e le iniziative ad esso connesse.

Terme culturali

Le Terme Culturali sono un’iniziativa fortemente innovativa avviata nel 2015 nel contesto della fruizione della cultura. Nascono come un’esperienza di visita inedita che Cittadellarte ha progettato con artisti e designer, tra cui Max Casacci dei Subsonica, Flavia La Rocca (vincitrice dei Green Carpet Award 2019) e Nico Angiuli. L’intera struttura della Fondazione Pistoletto diviene un luogo aperto a visitatori di ogni provenienza, dedicato alla cura e allo sviluppo della sensibilità nella persona, con l’obbiettivo di riattivare e “massaggiare il muscolo atrofizzato della sensibilità”, per citare Achille Bonito Oliva, attraverso la cultura e l’arte in un percorso che mira a riequilibrare le energie di mente, spirito e corpo verso una nuova consapevolezza sostenibile.

Visitare o soggiornare alle terme culturali di significa immergersi come ospite partecipante nel suo spirito vivo.

Le Terme Culturali sono uno spazio di esperienza interattivo, sensibile,  che consente l’approfondimento personale e accentua il valore della testimonianza di chi partecipa.